Sunbeam & British Cars
Service Club d'Italia
Fondatore del marchio Ŕ stato uno sportivo inglese, Lionel Martin, che nel 1913 mont˛, su telaio Isotta Fraschini, un motore Coventry Climax di 1500 cmc. e partecip˛ alla corsa in salita Aston - Clinton.
Successivamente, nel 1922, unendo il nome della localitÓ della gara a cui aveva partecipato (Aston) con il proprio cognome (Martin), questo geniale personaggio fond˛ appunto l'Aston Martin, con il fine di produrre auto da corsa e sportive.
Le marche inglesi
Aston Martin
Negli anni trenta, l'Aston Martin si impose a Le Mans con la "International", una vettura con cilindrata da un litro e mezzo, divenuta famosa, il cui motore era costruito in alluminio; altro riuscito modello fu la 2 Litre che raggiungeva i 180 Kmh.
Nel 1947, la David Brown Industries acquist˛ l'Aston Martin e la Lagonda e da allora le vetture uscirono con il marchio Aston Martin - Lagonda.
Nel 1948, sui telai Aston Martin vennero montati i motori Lagonda 6 cilindri a doppio albero a camme in testa e i modelli furono contraddistinti dalla sigla DB (David Brown) con serie aggiornate nel tempo ed il cui mercato si and˛ espandendo notevolmente negli anni sessanta.
Acquistata negli anni ottanta dalla Ford, dopo un periodo di crisi, il marchio ha aumentato le sue quote di mercato e tutt'ora, dopo un nuovo passaggio di proprietÓ, continua a sfornare auto di grande prestigio.